fbpx
Ghirlanda Salata Di Natale Alla Pizza Capricciosa

GHIRLANDA SALATA NATALIZIA AL GUSTO DI PIZZA

Ogni volta che arriva natale mi vengono sempre in mente 100 dolci che vorrei preparare e invece per le ricette salate devo pensarci molto di più. Non so, forse perché preparare dolci mi riesce meglio ma anche perché essere creativi con i dessert è molto ma molto più semplice che con i piatti salati. Con gli impiattamenti artistici posso tirare fuori la fantasia ma so che molti di voi non li preparano perché a prima vista li trovano difficili, lunghissimi e magari complessi da preparare quando a tavola ci sono tante persone. Sapete come la penso, cioè che non è vero, che basterebbe provare e seguire i miei consigli sulla linea e tutto si fa ma tant’è che poi ogni volta, tutte le volte che arriva natale decido di cucinare qualcosa di tradizionale e rustico.

ghirlanda salata di natale alla pizza capricciosa
Qualche natale fa feci le girandole di pizza, poi ho cucinato l’albero di natale di panini danubio, la terrina, le tagliatelle al ragù e i cannelloni… E nel 2020, anno davvero indimenticabile, cosa potevo tirar fuori che fosse di buon auspicio? Ho sempre sentito dire che la ghirlanda, che in tanti di noi utilizzano durante il periodo natalizio per addobbare la casa e spesso la porta di ingresso, ha una storia molto lontana. Basti pensare alle corone che venivano utilizzate fin dai tempi dei greci per ornare il capo e le spalle degli atleti che vincevano le olimpiadi, il cui simbolo sono 5 cerchi incrociati. Perché la forma del cerchio rappresenta l’eternità visto che non ha un inizio e neppure una fine. La ghirlanda veniva anche utilizzata per accogliere persone importanti o festeggiarle, basti pensare ai capi di stato o alle persone che conferiscono una laurea.
ghirlanda salata di natale alla pizza capricciosa
Ma i primi popoli che la utilizzarono con le candele per attendere la primavera durante l’inverno furono i barbari e poi i romani copiarono l’idea per festeggiare il natale e l’arrivo del bambinesco, simbolo di luce e speranza. La ghirlanda ha avuto alti e bassi nel corso della storia, in base alle mode che spopolavano, ma non ha mai perso il suo fascino tanto da arrivare fino in America e diventare un vero e proprio must, creando una tendenza che poi non è mai più tramontata negli ultimi anni. Verdi di rami di abete, con le bacche rosse e le pigne, ma sopratutto tanti nastri rossi e d’oro dalle dimensioni sempre più grandi.
ghirlanda salata di natale alla pizza capricciosa
E perché non portare la ghirlanda anche a tavola, ma non come semplice centrotavola con le candele, ma da mangiare, da condividere con i “sospirati” congiunti che saranno seduti con noi per festeggiare questo natale così strano e solitario. Che la fortuna sia dalla nostra parte, che la ghirlanda al gusto di pizza capricciosa piaccia a tutti e renda i nostri affetti felici come non mai anche con meno regali sotto l’albero e nessun biglietto acquistato per partire per chissà dove. La realizzerete senza fatica e in poche mosse, vi basterà seguire e leggere bene la ricetta e farvi aiutare da Polli e il suo Pizzaricca capricciosa 😉 Del resto l’atmosfera natalizia dipende solo da noi e per questo potrà essere meravigliosa lo stesso. Fiocco ai grembiuli
ghirlanda salata di natale alla pizza capricciosa
Ingredienti per 8 persone:

Per l’impasto: 500 g farina per pizza ( tipo 0 o 1 con circa 12% proteine) 60 g olio evo 250 ml latte 12 g lievito di birra fresco 1 cucchiaino di zucchero 10 g sale fino 1 uovo per spennellare 1 manciata di semi di lino, girasole e zucca Per il ripieno: 2 vasetti Pizzaricca di Polli da 250 g con pomodoro, olio, funghi, carciofi e olive nere 200 g mozzarella fiordilatte 150 g prosciutto cotto a fette sottili

ghirlanda salata di natale alla pizza capricciosa
Come si prepara questa corona al gusto pizza:
Setacciate la farina e poi versatela in una ciotola capiente. Sciogliete il lievito di birra fresco nel latte e poi versatelo sopra la farina con un cucchiaino di zucchero. Impastate a mano o con la planetaria se non volete fare fatica. Appena la farina avrà iniziato ad assorbire il latte e si saranno formate le prima parti solide unite anche l’olio e il sale e proseguite a impastare finché avrete ottenuto una pasta omogenea, liscia e non appiccicosa.
ghirlanda salata di natale alla pizza capricciosa
In planetaria serviranno 5-6 minuti mentre a mano circa 12 minuti. Ungete la ciotola con poco olio sulle pareti interne e trasferite l’impasto all’interno coprendo la parte superiore con la pellicola. Lasciatelo lievitare a temperatura ambiente per circa 2-3 ore, cioè fino al raddoppio del volume. Passato questo tempo spolverate la tavola con della farina e poi con un mattarello stendete l’impasto. Dovrete ottenere un rettangolone di circa 60 x 40 cm.
ghirlanda salata di natale alla pizza capricciosa
Cercate di creare un rettangolo abbastanza preciso per poi essere facilitati nella chiusura del rotolo. Passate il rettangolo sopra un foglio di carta forno abbastanza grande. A circa 3/4 del lato lungo incidete con la rotella metrica la pasta per formare tante strisce di circa 1,5 – 2 cm. Formerete come i fili in fondo alla sciarpa, per capirci, con tante striscette tutte attaccate tra loro. Versate i due barattoli di Pizzaricca Polli sul resto del rettangolo rimasto intatto, lasciando almeno 2-3 cm da bordo in modo che in chiusura non esca tutto fuori. Aggiungete anche la mozzarella a cubetti, precedentemente lasciata a scolare dall’acqua in eccesso, e le fette di prosciutto, distribuendole bene sopra il condimento.
ghirlanda salata di natale alla pizza capricciosa
Cominciate ad arrotolare la pasta dal lato corto, serrando un pò i bordi laterali in modo che il ripieno non esca per la pressione. Arrivati in prossimità delle strisce fermatevi e ribaltatele sopra il rotolo, incalzandole sotto in modo che restino ferme e attaccate al resto. Prendete le due estremità del rotolo e unitele formando una corona, serrandole tra loro in modo che in cottura il rotolo non si apra. Coprite con un canovaccio e lasciate lievitare per altri 45 minuti.
ghirlanda salata di natale alla pizza capricciosa
Accendete il forno a 190°, spennellate la corona con l’uovo sbattuto e poi spolveratela con i semi di zucca, lino e girasole. Infornate per 35 minuti poi sfornate e lasciate intiepidire 5 minuti prima di servire a fette la vostra pizza corona natalizia. Questa corona può essere conservata a temperatura ambiente, in un contenitore con il tappo per 2-3 giorni. Post sponsorizzato.
ghirlanda salata di natale alla pizza capricciosa

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *