fbpx
Cestini Di Pane Con La Piadina E Tabulè

CESTINI DI PANE CON TABULE’ PER DIRVI BUONE VACANZE

Siamo arrivati in fondo anche a questo luglio 2020 e, come da tradizione vuole, mi prenderò un mese di pausa da queste pagine del blog.
Non perché parta per le vacanze visto che il covid mi ha messo un po’ con le spalle al muro.
Ma perché dopo 11 mesi in cui non stacco mai ho bisogno di un po’ di tempo per rimettere in riga le idee ma soprattutto concentrami su altri progetti, con il dovuto tempo e concentrazione, muffin permettendo.
Forse a volte non si capisce quanto lavoro c’è dietro un blog, specialmente un blog di cucina, che richiede molte energie e tante prove alla ricerca della ricetta e della foto migliore da pubblicare.
Un materiale preziosissimo che voi trovate gratuitamente sul web che pubblico volentieri perché che mi serve per mettermi sempre più alla prova e farvi venire voglia di conoscermi, venire ad uno dei miei corsi o comprare uno dei miei libri.
E’ come il mio biglietto da visita e per questo ne curo ogni dettaglio, provando sempre a trovare una cifra originale che lo contraddistingua rispetto agli altri migliaia di blog di cucina che ci sono su internet.


cestini di pane con la piadina e tabulé

Il mio lavoro sembra apprezzato visto che dai dati di visita si capisce che siete in tanti a leggermi ogni giorno, che vi piacciono molto le ricette dolci e quelle dei lievitati, che avete un occhio attento per l’impiattamento e che vi importa meno delle proposte dei secondi.
Mi spiace un po’ che non commentiate praticamente mai sotto, vorrei leggere le vostre impressioni, le vostre titubanze e dubbi ed eventuali suggerimenti.
Si è un po’ persa l’abitudine al commento, anni fa erano in molti a scrivere mentre oggi, complice forse le 1000 proposte su altri blog e la mancanza di tempo, non lo lascia più nessuno e spesso è un po’ complicato capire se la ricetta è piaciuta o no, se non osservando i famosi dati insight.
Diciamo che per fortuna mi arrivano molti feedback dai social e mi sono molto utili per capire meglio dove indirizzarmi con le ricette future.
Sfrutto quei commenti per capire se mi sono spiegata bene e a sufficienza e se la ricetta proposta è stata considerata più o meno interessante.

cestini di pane con la piadina e tabulé

Ma adesso è tempo di lasciar andare e godermi qualche giorno in silenzio e in solitaria, senza pentole e padelle in mano.
Magari ne approfitterò per fare qualche schizzo di qualche nuovo impiattamento creativo, oppure proprio non farò niente per trovare nuove energie per il futuro.
Prima di salutarvi però ho pensato di pubblicare questa ricetta che poi in realtà sono due in una.
I cestini di pane o di piadina con dentro il tabulé.
Il tabulé è un freschissimo piatto che è perfetto per l’estate e la linea, di origine medio orientale è anche vegano perché è un’insalata preparata bulgur ( grano duro germogliato integrale), pomodori e cetrioli che si può preparare in anticipo.
E poi la mitica ricetta dei cestini di pane che potrete sfruttare per impiattare anche un’insalata oppure del cous cous, fatti con le piadine cui troverete la ricetta.
Quindi pensandoci meglio sono 3 ricette in una visto che ci sono anche le piadine.
Non mi resta che augurarvi buona estate e arrivederci a settembre.
Fiocco ai grembiuli

cestini di pane con la piadina e tabulé
Ingredienti x 6 persone:

Per le piadine:
25 g di olio evo
70 g di latte tiepido
120 g di acqua
10 g lievito di birra fresco
1 cucchiaino di sale fino
350 g di farina 00
Per il tabulè:
220 g di bulgur
450 g di acqua
2 piccoli cipollotti freschi + aceto di vino
20 pomodori ciliegino
2 cetrioli
Succo di 1 limone
prezzemolo
menta
6 cucchiai di olio evo
sale


cestini di pane con la piadina e tabulé
Come si preparano i cestini di pane con il tabulé:

Versate il lievito di birra nel latte tiepido e con un cucchiaino mescolate fino a che si sarà sciolto.
Preparate una ciotola e trasferite all’interno tutti gli ingredienti tranne la farina.
Con un cucchiaio miscelate il tutto e poi aggiungete metà della farina prevista.
Impastate brevemente e proseguite aggiungendo la farina un cucchiaio alla volta.
L’impasto che dovrete ottenere sarà liscio ed elastico, se diversamente dovesse risultare appiccicoso unite altri due cucchiai rasi di farina.
Rimettete l’impasto nella ciotola e lasciatelo riposare, coperto da un canovaccio umido, per 2 ore circa a temperatura ambiente.
Dividete poi l’impasto in 6 parti e trasferite il testo (la padella antiaderente) sopra la fiamma di un fornello.


cestini di pane con la piadina e tabulé

Spolverate di farina un piano, formate un disco di 3-4 mm di spessore e poi mettetelo a cuocere sul testo per 2 minuti su ciascun lato.
La superficie della piadina dovrà risultare leggermente ma non croccante.
Spadellate la piada e lasciatela raffreddare mentre preparate le altre con l’impasto rimasto.
Accendete il forno a 180°C in modalità ventilato.
Disponete le piadine sopra una ciotola metallica oppure all’interno degli stampi da budino di grandi dimensioni, in modo da creare la forma di una scodella.

cestini di pane con la piadina e tabulé

Trasferitele sopra una teglia e infornate per circa 8-10 minuti fin quando la piadina risulterà bella croccante.
Sfornate e lasciate raffreddare in un luogo fresco e asciutto, non in luoghi umidi perché diventerebbero subito mollicce e gommose.
Prendere dell’acqua pari al doppio del volume del bulgur ( questa come indicazione generale poi controllate l’etichetta) e far bollire il tutto per 8 – 10 minuti aggiungendo poco sale in un pentolino, oppure versare l’acqua bollente salata direttamente sul bulgur e, a fuoco spento, aspettare che i granelli assorbano tutto il liquido: in questo caso occorrono 20 – 30 minuti.
Quando avrà assorbito tutto il liquido toglietelo dal fuoco e versatelo in una ciotola di vetro o coccio aggiungendo del’olio evo.
Mescolate con un cucchiaio in modo che i granelli non si appiccichino tra loro.
Ricavate delle rondelle di cipollotto con il coltello e poi passatele in acqua e aceto per almeno 30 minuti in modo da fargli perdere il sapore pungente.

cestini di pane con la piadina e tabulé

Lavate i cetrioli poi tagliateli a pezzi e passateli nel sale grosso per circa 20 minuti in modo da eliminare l’amaro della buccia verde esterna.
Poi passateli sotto l’acqua in modo da eliminare il sale in eccesso.
Grattate la scorza di limone e ricavatene il succo.
Tritate al coltello la menta e il prezzemolo poi tagliate e spicchi i pomodorini.
Mescolate tutte le verdure con il succo di limone, l’olio evo e le erbe aromatiche, regolando di sale.
Aggiungete il bulgur cotto freddo mescolando in modo da mescolare tutti gli ingredienti.
Prendete i cestini di piadina e usateli come piatto di portata per servire il vostro bulgur.
I cestini si mantengono per 4-5 giorni in una scatola con coperchio a temperatura ambiente lontani dall’umidità.
Il bulgur può invece essere conservato in frigorifero per 2-3 giorni in un contenitore con il tappo.

cestini di pane con la piadina e tabulé

Print Friendly, PDF & Email
  1. Fai ricette sempre favolose fa sola o con la cara Messeri
    Io non sono cuoca ma do cucinare ma siamo solo due. Niente dolci, non panifico non mangia nessuno ma qualche piattino salato prendo spunto da te. Mo sono messa in pausa anch’io a 76 e le vacanze quest’quest’anno mi mancano nella natura campeggio e quindi arrivederci a settembre.
    Buon riposo

    1. Magari puoi fare dei piatti più elaborati ogni tanto e curare quelli di tutti i giorni per renderli sempre un pò speciali e per queso meno noiosi. Non so un’erba aromatica, una spezia, un impiattamento particolare.
      Cucinare è un atto di grande generosità.
      ti auguro buone vacanze.
      Baci
      Angela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *