fbpx
Tart Senza Cottura Con Avena E Farcitura Di Albicocca E Kiwi, Vegana

TART VEGANA SENZA COTTURA CON ALBICOCCHE E KIWI

L’estate è alle porte e come non mai sento la voglia di starmene fuori, anche semplicemente in bici facendo rotolare le ruote sulla strada sterrata in riva al mare con i miei bambini, rincorrendo le lucciole nel giardino di mia sorella la sera dopo le 10, mangiando un gelato che cola da un lato seduta su una panchina al parco ombreggiata da un folto albero.
Sento forte l’esigenza di respirare a pieni polmoni l’aria della mattina quando albeggia, sentire il caldo afoso a mezzogiorno e risentire un po’ di brezza la sera al tramonto.
Stando chiusa in casa mi è mancato così tanto uscire che adesso devo recuperare in fretta, ho fame di prati verdi, mare in tempesta e colline da scalare.
Ho voglia di vivere, rivivere, riprendermi tutto o quasi e questa estate è un’opportunità incredibile
Devo ricaricarmi perché l’autunno arriverà presto e avrò bisogno di quella luce e quella scorta di calore per arrivare all’estate prossima.
L’incubo appena passato è ancora vivido e spesso fa paura ma guardo avanti e provo a concentrarmi su altro, sulle cose belle che nonostante tutto mi sono rimaste in piedi.



Quasi sicuramente non farò le vacanze perché mancano i giorni di ferie, i soldi, la voglia e le idee ma stando a Livorno non tarderanno le occasioni per fare un bagno o una gita da qualche parte, non sono per niente triste anzi….preferisco aspettare tempi migliori per ripensare al nostro viaggio insieme, magari proprio a Parigi dove avevo prenotato prima del Covid 19.
Poi magari con i bambini andremo qualche giorno in Liguria, oppure a trovare qualche amico…..vediamo, adesso basta poter stare fuori e vivere senza mura intorno.
La sentite anche voi questa sensazione???
E’ bellissimo…..è proprio la voglia di vivere che esplode in noi dopo le difficoltà, quel senso di rivalsa e di ripresa anche in vista di tutto quello che ci aspetta da ora in poi.


Forse non sono pronta ad affrontare tutto ma adesso ho solo desiderio di riprendermi indietro dei momenti preziosi.
Anche in cucina….mi piacerebbe ricominciare a progettare degli impiattamenti creativi che per troppo tempo ho accantonato appannaggio di preparazioni più casalinghe e classiche delle cucina italiana.
Per molti giorni ho pensato che l’impiattamento non sarebbe più interessato a nessuno, che l’arte a tavola sarebbe stata solo accessoria.
Invece molti di voi mi hanno scritto che non era così ma anzi…il desiderio di bellezza ritrovata era fortissimo.
Quindi continuerò a seguire questo flusso, questa idea e proseguirò con il mio lavoro artistico e creativo come sempre ma facendo attenzione a delle cose che ho imparato in questo duro periodo.
Partiamo con questa tart vegana con una decorazione di frutta.
Pronti per scoprire la ricetta?
Fiocco ai grembiuli.


Ingredienti per una tortiera da 18 cm con il fondo estraibile:

Per la base:
140 gr fiocchi di avena
50 gr mandorle pelate
100 gr prugne secche senza nocciolo
3 cucchiai di miele millefiori
3 cucchiai di olio di cocco ( se non lo trovate usate l’olio di semi)
Per la crema alla frutta:
8 albicocche mature
1 kiwi SunGold Zespri
succo di mezza arancia
succo di 1 limone
200 ml latte di cocco ( oppure latte di soia o mandorla)
3 cucchiai di miele millefiori
1,5 – 2 gr di agar agar in polvere
1 cucchiaio raso di amido di mais
Per decorare:
frutta fresca
Scorza di limone
Basilico



Come si prepara questa tart vegana:

Versate i fiocchi di avena nella caraffa del frullatore insieme al miele, alle mandorle, alle prugne secche e all’olio di cocco poi attivate le lame e ad intermittenza trasformate tutti questi ingredienti in una pasta omogenea e morbida.



Versate l’impasto dentro la tortiera microforata e con le mani formate il fondo e tutto il bordo modellandolo senza premere troppo e non esca dai forellini.
Lasciate riposare in frigorifero per circa 40 minuti sopra un piatto piano.


Eliminate il nocciolo dalle albicocche, spelate il kiwi ed eliminate i semini centrali.
Frullate la frutta nel frullatore con il miele, il succo di limone e il succo d’arancia.
Versate il latte di cocco in un pentolino e aggiungete l’agar agar e l’amido di mais.
Con una frusta mescolate bene in modo che le polveri si disperdano nel liquido.
Accendete il fuoco e portate al bollore a fuoco dolce mescolando di continuo.
Lasciare leggermente intiepidire poi mescolate con la frutta frullata per omogeneizzare gli ingredienti.
Versate la crema dentro il guscio che avevate lasciato in frigorifero fino al bordo di quest’ultimo.


Trasferire nuovamente in frigorifero per 3 ore almeno, verificando che si sia gelificata prima di tagliarla.
Decorate la superficie con frutta fresca e qualche fiocco di avena.
Potete modificare la ricetta scegliendo la tipologia di frutta che preferite al posto delle albicocche, come fragole, lamponi, ciliegie, pera, susine…qualche foglia di basilico e scorza di limone.
La tart si conserva in frigorifero per circa 4 giorni coperta da una cupola o in un contenitore con il tappo.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *