Girandole Di Pane Alla Mozzarella Con Pomodoro

GIRANDOLE POMODORO E MOZZARELLA, BUON NATALE

Penultima ricetta di questo 2018, che ho deciso di pubblicare con un pochino di anticipo in modo da darvi un pò di tempo per organizzarvi e magari prepararla proprio per il pranzo di questo Natale.
Pensavo proprio a questo mentre giorni fa mi sono messa a lavoro, volevo farvi come una sorta di piccolo regalo di Natale per ringraziarvi di tutti i messaggi che mi avete mandato quest’anno, del vostro affetto, della vostra vicinanza nonostante i miei continui sbalzi di umore, la mia tristezza a tratti e la malinconia.
Sono le girelle al pomodoro e mozzarella del maestro Montersino che ho cucinato con qualche piccolo trucchetto.
Come vi raccontavo nel post del soufflè al cioccolato, temo l’arrivo di questi giorni di festa.
Perchè in realtà non ho niente da festeggiare ma cerco di farmi forza provando a pensare a tutte le cose belle che la vita mi ha regalato.



Al primo posto sicuramente i miei bambini, i miei muffin birboni e disordinati che però mi amano sempre di più, ormai siamo diventati una cosa sola e anno dopo anno la nostra coesione aumenta, forti e per mano di fronte a qualsiasi difficoltà senza paura ma con tanta speranza.
Mi avevano spesso detto che il rapporto madre – figlio era fortissimo e posso testimoniare con piacere che è veramente così.
Ci sono dei momenti in cui, anche se sono ancora piccoli, mi sento protetta, come se si prendessero cura di me e questo mi riempie il cuore di tenerezza come non mai.
Nel 2019 ci saranno molte prove da superare ma sono sicura che l’amore ci aiuterà a a superarle tutte senza troppi problemi.


Al secondo posto i miei amici vicini e lontani che tanto mi hanno dato specialmente negli ultimi 9 mesi.
Quando passo del tempo con loro mi libero delle brutte sensazioni, della convinzione di essere sola contro tutto, della certezza che è tutto finito.
Chi mi coccola, chi mi scuote per svegliarmi dal torpore, chi mi riempie di messaggi la sera per augurarmi buona notte, chi mi prepara i biscotti senza glutine, chi mi viene a trovare a casa la sera perchè non posso uscire, chi mi dà una mano con i bambini, chi mi chiama per sapere come sto e per incoraggiarmi, chi mi dice “ce la farai….ce l’hai sempre fatta!”.
Nel 2019 vorrei continuare a dedicarmi a loro e magari trovare più tempo per fare qualcosa di divertente insieme.


Al terzo posto il mio lavoro, sia quello consolidato di architetto con i progetti delle librerie Giunti al Punto, ma sopratutto quello legato alla cucina.
Ho registrato 40 puntate di Gourmet su Alice Tv che sono andate in onda tra febbraio e aprile, sono arrivata a quasi 50k follower su instagram, ho pubblicato il mio libro sull’impiattamento ad agosto e ho iniziato a collaborare con molti sponsor.
Quando iniziai 3 anni fa, per cercare di non pensare ad altro, mai e poi mai avrei potuto immaginare che un blog di cucina mi avrebbe dato tanto, mi avrebbe permesso di conoscere tante persone, fare tante esperienze emozionanti, e dormire serena la notte senza pensare ai soldi che mancano.
Il 2019 si presenta come un anno di consolidamento della strada fatta e di transizione per mettere a punto altri progetti ambiziosi che sono già radicati nella mia testa.
Non c’è in previsione di andare in tv ma poi chissà e dal punto di vista editoriale sono al vaglio 4 nuove proposte quindi speriamo bene.
Mi è piaciuto molto scrivere il libro e ho capito che vorrei continuare.
Quindi insomma…..a babbo natale non vorrei chiedere niente perchè ho già tutto o quasi.
Non voglio niente di materiale, niente di elettronico, niente di costoso…..ma importante, almeno per una persona come me.
Buon Natale a tutti voi e fiocco ai grembiuli


Ingredienti per circa 3o girelle:

400 gr di farina manitoba
180 ml di latte
160 gr di mozzarella da pizza
16 gr di lievito di birra fresco
40 gr di burro a temperatura ambiente
8 gr di zucchero semolato
6 gr di sale
160 gr concentrato di pomodoro in tubetto



Come si preparano queste girelle al pomodoro:

Con una grattugia ricavate una sorta di giulienne di mozzarella.
Versate in una ciotola la farina poi sciogliete il lievito di birra nel latte.
Unite 2/3 del latte con lo zucchero e aggiungeteli alla farina.
Lavorate tutti gli ingredienti in modo da ottenere una pasta non troppo liscia.
A quel punto mettete anche la mozzarella e continuate ad impastare unendo il resto del latte.
Tagliate il burro a fiocchetti e unitelo pian piano all’impasto mentra continuerete a lavore la pasta.



Una volta che il burro si sarà assorbito e la pasta sarà diventata omogenea e liscia formate una pallina e lasciatela puntare per circa 20 minuti coperta da pellicola nella ciotola.
Poi trasferite tutto in frigorifero per 30 minuti.
Passato questo tempo dividete l’impasto in due parti.
Stendete ciascun impasto con un mattarello di uno spessore di circa 3 mm e facendo in modo da formare un rettangolo di circa 30×40 cm, magari rifilando i bordi con un coltello.
Spalamate la superficie superiore dei due rettangoli con il concentrato di pomodoro lasciando sul bordo 1 cm libero.


Aiutandovi con le dita cominciate ad arrotolare la pasta dal lato lungo fino a formare un filone.
Chiudetelo dentro una pellicola e lasciatelo in congelatore per 3 ore.
Questo passaggio vi permetterà di ottenere delle girelle precise evitando che si schiaccino nel momento che taglierete le fette con il coltello.
Togliete la pellicola esterna e lasciate temperare leggermente il rotolo e poi ricavate delle fette di circa 1,5 cm di spessore.
Disponetele sopra un foglio di carta forno sopra una taglia, distanziandole leggermente per evitare che si appicchino dopo che saranno lievitate.


Copritele con della pellicola senza schiacciarle e lasciate raddoppiare le girelle a temperatura ambiente ( io ho impiegato 1 ora e mezzo circa).
Accendete il forno a 220 °C in modalità statico.
Infornate le girelle per circa 6-7 minuti poi sfornatele e lasciatele leggermente temperare prima di servirle.
Se volete potete prepararle la sera prima, tenerle in un contenitore con il tappo a temperatura ambiente, e scaldarle nel forno 2 minuti prima di servirle ai vostri ospiti.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *