Panini Ripieni Di Pancetta Ed Emmentaler

ALBERO DI NATALE DI PANINI

Ultimamente ho veramente poco tempo da dedicare al blog ma nonostante tutto ci tengo a lasciare almeno una traccia una volta alla settimana come a dire…”eccomi, ci sono, non sono sparita!”
Ho sempre provato una certa tristezza entrandoo in certi bellissimi blog ormai in disuso, dove l’ultima ricetta risaliva a parecchio tempo fa.
Mi sono sempre chiesta perchè gli autori li avessero abbandonati al loro destino vista la bellezza degli scatti, la riuscita delle ricette, la profondità dei loro testi.
Fragole a merenda, il cavoletto di bruxelles, trattoria da Martina….che peccato!
Forse solo adesso arrivo ad immaginare il perchè.


panini ripieni di pancetta ed emmentaler

A volte la vita ti concede del tempo prezioso da dedicare alle tue passioni ma poi ti risucchia improvvisamente per svariatissimi motivi in altre cose che prendono la priorità sul resto.
Talvolta servono più attenzioni per i figli, altre volte invece occorre tornare a lavorare di più, oppure bisogna prendersi cura di un parente che non sta bene o semplicemente non si ha più voglia perchè si è cambiati e si sente la necessità di occuparsi di altro e trovare nuovi stimoli.
Quest’anno ho lavorato moltissimo, iniziato grandi rivoluzioni familiari, corso di qua e di là in tutta Italia per promuovere il mio libro, imparato a fare tante cose che non avrei mai creduto di riuscire a portare a termine e spesso ero mi sono sentita stanca senza voglia di mettermi ai fornelli a preparare qualcosa che fosse degno di un blog di cucina.

panini ripieni di pancetta ed emmentaler

Ci sono giorni in cui mi verrebbe d’istinto di mollare tutto e riposarmi oppure dedicarmi ad altro ma poi non lo faccio perchè so che mi mancherebbe troppo quella sorta di “rapporto” che ho instaurato con voi che mi leggete con tanto affetto.
Sicuramente ho rallentato, non ho più quella passione iniziale che mi teneva sveglia fino a tardi a fare ricerche e studiare nuove tecniche di cucina.
Forse perchè all’inizio il blog era la mia valvola di sfogo, era stato un motivo per ritrovarmi e capire che avrei potuto realizzare ancora tanti sogni se avessi creduto un pò in me, che la mia creatività avrebbe rivoluzionato tutti i miei punti di vista.
Talvolta rifletto sul significato di tutta questa esperienza e mi chiedo se in realtà non sia solo servita a farmi fare dei passi avanti che diversamente non sarei mai riuscita a imprimere sul pavimento.

panini ripieni di pancetta ed emmentaler

Ripenso ancora al primo corso di cucina cui presi parte 3 anni fa con Paoletta Sersante e Adriano Cortiniso in cui imparai a fare il panettone fatto in casa….perchè mi è sempre piaciuto iniziare col piede giusto e le cose più complesse.
Quanto tempo che è passato, quanti lievitati ho cucinato, quanti pianti e quante gioie inaspettate.
Per questo oggi ho deciso di proporvi un altro livitato ma più semplice, la mitica Lady B di Paoletta, con qualche piccola variazione , a forma di albero di Natale.
Dei soffici panini, simili al danubio che avevo preparato con il Fornetto, ripieni di pancetta ed emmentaler.
Anche Paoletta aveva abbandonato il blog per un periodo di lavoro molto intenso ma poi è ritornata più bella e brava che mai.
Che sia di buon auspicio….anche per me.
Fiocco ai grembiuli
panini ripieni di pancetta ed emmentaler
Ingredienti per 16 palline:

Per l’impasto:
300 gr farina W330 o manitoba ( ho aggiunto 20 gr di farina)
8 gr  lievito di birra fresco
1 uovo
1 tuorlo
35 gr burro
10 gr di strutto ( ho sostituito con 8 gr di burro e 1 cucchiaino di acqua)
120 gr latte
50 gr acqua
15 gr zucchero semolato
6 gr sale
15 gr parmigiano grattugiato finissimo
semi di sesamo o canapa
Per la farcitura:
90 gr pancetta a cubetti
90 gr emmentaler a cubetti
3 cucchiai di latte per dorare i panini

panini ripieni di pancetta ed emmentaler

Come si prepara questo albero di Natale:

Versate il latte in una ciotola, meglio se direttamente quella della planetaria, e scioglieteci dentro il lievito poi unite 120 gr di farina presa dal totale.
Mescolate velocemente con una forchetta e poi corpite il lievitino con la pellicola alimentare per farlo maturare per circa 90 minuti.
Sarà pronto quando si saranno formati dei piccoli crateri sulla superficie.


panini ripieni di pancetta ed emmentaler

Versate l’acqua sul lievitino insieme ad un albume e poi attivate la planetaria a circa 90 giri al minuto con la foglia, aggiungendo la farina un cucchiaio alla volta, tenendone circa 3 cucchiai da parte.
Lasciate impastare in modo che la pasta si attacchi alla foglia e quindi si cominci ad incordare.
Aggiungete poi un primo turlo con metà dello zucchero e metà farina rimasta.
Proseguite ad impastare e fermatevi due volte per togliere la pasta attaccatta alla foglia e rigirare l’impasto di 180°C.
Unite il secondo tuorlo con il resto dello zucchero, la farina rimasta e il sale e proseguite ad impastare nello stesso modo.
Dopo aver ribaltato l’impasto l’ultima volta riattivate la planetaria e cominciate ad aggiungere il burro a fiocchi in modo graduale, attendendo sempre che il fiocco precedente venga assorbito dall’impasto.
Terminato il burro unite anche il parmigiano, impastate ancora fino a quando la pasta si staccherà completamente dalla ciotola.

panini ripieni di pancetta ed emmentaler

Liberate la foglia dall’impasto e poi arrotondatelo leggermente prima di metterlo a riposare in una ciotola, con le pareti leggermente unte di olio per 40 minuti, a temperatura ambiente coperta da pellicola.
Passato questo tempo versate l’impasto sulla tavola e cominciate a praticare le pieghe di forza tirando leggermente i lembi esterni e ripigandoli verso l’interno, come a formare una busta da lettere e cercando di inglobare aria tra gli strati di pasta.

panini ripieni di pancetta ed emmentaler

Girate l’impasto e poi fatelo riposare altri 20 minuti nella ciotola coperta da pellicola.
Dividete poi l’impasto in 16 palline uguali di circa 40 gr ciascuna e poi lavorate un panino alla volta.
Allargate leggermente la pasta e disponete al centro due cubetti di pancetta e due di emmentaler ( circa) poi arrotolate e serrate sul fondo, come avevo spiegato qui.

panini ripieni di pancetta ed emmentaler

Disponete le palline a piramide, lasciando un pò di spazio tra loro, sopra una teglia coperta da carta forno.
Coprite poi con la pellicola e fate lievitare per circa un’ora l’alberello di panini.
Accendete il forno a 180 °C in modalità statico poi spennellate delicatamente la superficie con il latte.
Infine spolverate con i semi di sesamo o canapa e poi infornate fino a doratura completa ( 25-30 minuti circa).
Sfornate e lasciate intiepidire prima di servire.
Potete preparare l’alberello di panini in anticipo e congelarlo corpendolo con la pellicola alimentare.
Quando lo vorrete gustare dovrete accedendere il forno alla massima potenza e infornare l’albero per circa 4 minuti da congelato.
I panini sono ottimi tiepidi ma anche freddi e potete personalizzare la farcitura in base alle vostre esigenze e gusto.

panini ripieni di pancetta ed emmentaler

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *