Crostata Con Frolla Al Cacao E Crema Al Cioccolato

CROSTATA AL CIOCCOLATO ANCHE SENZA USARE LE UOVA DI PASQUA

Eccomi qui, reduce da un weekend di “magna magna” infinito.
Io sono così piena e gonfia che mi verrebbe voglia di staccare tutti gli specchi dai muri di casa pur di non vedermi.
Ogni volta mi prometto che sarò brava, che mi conterrò, che non mangerò quello e che assaggerò solo un poco di quell’altro.
Ma poi perdo sempre questa acerrima lotta con me stessa.
La mia testa dice “nonononononono……fermati fermati fermati”…..ma la mia gola invece dice “sisisisisisisissi….che voi che sia? mangia mangia mangia”.

crostata con frolla al cacao e crema al cioccolato

Uno scontro tra titani dove di solito la gola vince sempre ma è costretta a sentire la testa ripetere all’infinito “te l’avevo detto che non dovevi assaggiare!”.
Le ho provate tutte.
Ho messo un foglio sul frigo con scritto “guai a te se mangi” e dentro, tra i ripiani, anche un maialino perché avevo letto che serviva a inibire la voglia di ficcarci la testa per trovare qualcosa da mangiare.
E’ proprio difficile resistere alle tentazioni soprattuto se alimentari e specialmente se sono fatte di cioccolato.
crostata con frolla al cacao e crema al cioccolato

Anche questo anno avevo implorato i parenti di non regalare troppe uova ai bambini per poi ritrovarci il giorno di Pasqua a romperne circa 15….dico circa perché ad un certo punto ho perso il conto.
C’era cioccolato ovunque e di qualsiasi tipo.
Al latte, fondente, alle nocciole, quello kinder e addirittura uno con l’85% di cacao amaro da far paura.
Per Pasquetta ho provato a portare un po’ di uova di cioccolato ad un torneo di calcio dove partecipava Leonardo ma i bambini ne hanno mangiato ben poco, visto che le mamme li controllavano a vista e ripetevano loro di non toccarlo.
crostata con frolla al cacao e crema al cioccolato

Un po’ l’ho lasciato a Livorno a casa di mia mamma che lo farà sparire in pochi giorni.
Ma la maggior parte è arrivato qua a Firenze e ora devo trovare un nascondiglio in modo che il trio non lo trovi e ci faccia indigestione.
Idem per me che avrei deciso di rimettermi un po’ in riga visto che i miei amati jeans mi tirano manco la pelle della faccia dopo il lifting.
Credo di aver avuto una grande idea.
Lo userò tutto per fare dei dolci, così in poco tempo “plufffff” svanirà nel nulla fino alla prossima Pasqua.
crostata con frolla al cacao e crema al cioccolato

La crostata al cioccolato di Knam, con qualche variazione del caso, mi sembra perfetta e son sicura che vi state chiedendo perché non l’avevate fatta prima.
Anche io me lo sono chiesta e per questo ho deciso di rimediare visto che tempo fa avevo preparato la crostata al cioccolato con la zucca e i pistacchi, sempre di Knam, e ne sono rimasta rapita.
Fiocco ai grembiuli e che la dieta abbia inizio 😉

crostata con frolla al cacao e crema al cioccolato
Ingredienti per una tortiera di 18 cm alta 3 cm:

Per la pasta frolla al cacao:
100 gr burro freddo
100 zucchero semolato
1 uovo
2 gr sale
150 gr farina 00
30 gr cacao amaro in polvere
1 bacca di vaniglia

Per la crema al cioccolato:
170 gr latte
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
2 tuorli
30 gr zucchero semolato
15 gr amido di mais
100 ml panna
150 gr cioccolato fondente

Per decorare:
10 gr zucchero a velo

crostata con frolla al cacao e crema al cioccolato
Come si prepara questa crostata cioccolatosa:

Versate in una ciotola il burro con lo zucchero.
Lavorateli inizialmente con una forchetta e poi con con un cucchiaio quando il burro si sarà leggermente ammorbidito e mescolato con lo zucchero.
Incidete la vaniglia e recuperate i semi che dovrete aggiungere al burro.
Unite anche l’uovo e il sale e proseguite a mescolare fino a che si sarà amalgamato.
Setacciate la farina con il cacao in modo da eliminare i grumi.
Versate le polveri sopra il burro e fate in modo che mescolino con il resto.
Impastate lo stretto necessario perché si formi una frolla omogenea e liscia.

crostata con frolla al cacao e crema al cioccolato

Assottigliate la frolla a 3-4 mm tra due fogli di carta forno e un mattarello.
Trasferite la frolla in frigo sopra una teglia per circa 2 ore.
Intanto preparate la crema pasticciera.
Versate il latte in un pentolino il latte e portatelo al bollore senza farlo bruciare.
Intanto a parte mescolate in una tazza i tuorli con lo zucchero e l’amido di mais.
Unite un po’ di latte caldo e mescolate prima di aggiungere il composto al resto del latte nel pentolino.
Fate cuocere a fuoco basso, mescolando di continuo, fino a che la crema comincerà ad addensarsi.
Unite infine l’estratto di vaniglia.
Versate la crema sopra una teglia coperta di pellicola e copritela con la pellicola a contatto.
Lasciatela raffreddare.
Mettete la panna in un pentolino e fatela scaldare a fuoco dolce.
crostata con frolla al cacao e crema al cioccolato

Sminuzzate i cioccolato fondente e poi unitelo, fuori dal fuoco alla panna.
Mescolate continuamente con una frusta fino a che si sarà formata una ganache nera e lucida senza residui di cioccolato solido.
Mettete la ganache a intiepidire leggermente.
Tirate fuori la frolla e rivestite la tortiera eliminando la pasta in eccesso che dovrete rimettere subito in freezer sopra la carta forno in modo che diventi dura.
Recuperate la crema pasticciera e trasferitela in una ciotola.
Lavoratela brevemente con le fruste in modo che perda un po’ di gommosità.
Unite la ganache di cioccolato e proseguite a mescolare fin quando si sarà formata una crema al cioccolato omogenea.
crostata con frolla al cacao e crema al cioccolato

Trasferite la crema dentro il guscio di frolla.
Accendete il forno a 170 °C in modalità statico.
Tirate fuori la frolla congelata e con un coppapasta a forma di stella ricavate delle stelle di pasta.
Disponete le stelle sul bordo della crostata, sovrapponendole tra loro e formando una sorta di corona.
Se la frolla non fosse dura avreste molta difficoltà a formare le stelle, quindi se la pasta fosse troppo morbida vi conviene ripassarla per qualche minuto nel congelatore.
crostata con frolla al cacao e crema al cioccolato

Infornate la crostata per 35 minuti poi sfornate e lasciate raffreddare COMPLETAMENTE prima di sformarla dalla teglia.
Se non avrete la pazienza di attendere il raffreddamento rischierete di romperla.
Coprite metà della crostata con un foglio di carta e poi spolverate di zucchero a velo l’altra metà, aiutandovi con un setaccio.
Potete conservare la crostata a temperatura ambiente in un contenitore con il tappo o sotto una campana per circa 5 giorni.
crostata con frolla al cacao e crema al cioccolato

 

Print Friendly, PDF & Email
  1. Ciao Angela!!! Come va? Volevo chiederti un consiglio. Volevo fare questa torta al cioccolato, però aggiungendo sopra un crumble leggero con mele e nocciole. Secondo te, potrebbe venire bene o rischio di “bagnare” troppo la crema al cioccolato?… Sono un po’ dubbiosa, ma non ho tempo per esperimenti… 😬 Grazie e a presto…

    1. Ciao Ilaria,

      secondo me viene benissimo. Magari ti conviene passare prima un pò le mele in padella in modo che perdano un pò di acqua perché rischi che ti bagnino troppo il crumble rendendolo una pappetta invece che croccante.
      Fammi sapere
      Ciao
      Angela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *