Cheesecake Salati Con Fondo Di Taralli Agli Sponsali, Ricotta E Bieta

CHEESECAKE SALATA CON TARALLI AGLI SPONSALI E BIETA

Se non siete mai stati in puglia forse non conoscerete il calzone di sponsali.
Il calzone è una pizza chiusa farcita con gli sponsali stufati in padella con olive e alici e un tempo si mangiava in occasione della “promessa di matrimonio”.
“Sponsali” viene da “sposalizio” ed è un termine dialettale che indica le cipolle porraie, sono bulbi che si piantano in estate che vengono raccolti prima che la parte della cipolla si ingrossi.
Da ogni bulbo della cipolla, piantata nel terreno tra settembre e ottobre, nascono 3-5 sponsali che assomigliano ai porri, per via del colore delle foglie e per la loro le caratteristica conformazione tubolare che forma una specie di fusto, ma sono più piatti e il loro sapore è leggermente meno dolciastro.
Io li ho scoperti l’ultima volta che sono andata in Puglia grazie a Tiziana di Deliziosa Virtù che mi ha regalato un sacchetto di deliziosi taralli “al calzone” dal profumo inebriante.

cheesecake salati con fondo di taralli agli sponsali, ricotta e bieta
Purtroppo gli sponsali si trovano solo tra marzo – aprile, all’inizio della Primavera, e per permettervi di rifare la ricetta utilizzeremo dei taralli classici aggiungendo scalogno e porro ma dovete promettermi che nel prossimo viaggio in Puglia li cercherete e li assaggerete.
Quando ho pensato a una ricetta per poterli utilizzare mi è tornata in mente una torta salata che mi preparava la mia nonna ischitana, Rachele.
Mia nonna era una signora bellissima, alta, magra, dalla carnagione olivastra, i capelli d’ebano e gli occhi nocciola, una vera donna del sud.
Le sue foto in bianco e nero incorniciate sopra il mobile del soggiorno, quando ero piccola, mi facevano pensare alla “dolce vita”
Con lei ho imparato l’analisi logica, le parole crociate crittografate, l’importanza del lavoro e dell’autonomia di una donna  e anche a cucinare.
cheesecake salati con fondo di taralli agli sponsali, ricotta e bieta
Ogni volta che aprivo il portone della sua casa arrivava un profumo delizioso e irresistibile e mi facevo spiegare che cosa avesse preparato di buono.
La torta che faceva sempre era una specie di Pasqualina ma con le biete, i pinoli, l’uvetta, la cipolla, la ricotta e le acciughe chiuse nella pasta matta.
Adesso che siamo in estate il forno è meglio che resti spento e per questo, unendo i sapori della Puglia e della Campania, i ricordi e le belle emozioni, ho ideato queste cheesecake fredde.
Fiocco ai grembiuli
cheesecake salati con fondo di taralli agli sponsali, ricotta e bieta
Ingredienti per 2 cheesecake di 10 cm di diametro:

– 80 gr taralli pugliesi agli sponsali
oppure 80 gr di taralli, 1/2 scalogno e 1/2 porro
– 2o gr uva passa
– 2 cucchiai di olio evo
– 150 gr ricotta di mucca fresca
– 1 alice sotto’olio
– 100 gr bieta
– 20 gr pinoli
– sale
– pepe
– olio evo
– 1 peperoncino

cheesecake salati con fondo di taralli agli sponsali, ricotta e bieta
Come si preparano queste cheesecake:

Versate i taralli in una busta da freezer e poi chiudetela con un elastico.
Con un batticarne o semplicemente con il palmo della mano sbriciolateli come fareste con i biscotti da usare per un cheesecake dolce.

cheesecake salati con fondo di taralli agli sponsali, ricotta e bieta
Mettete l’uvetta in ammollo nell’acqua tiepida e pulite la bieta eliminando il gambo.
In una padella versate due cucchiai di olio e poi riscaldatelo mentre ridurrete lo scalogno e il porro in pezzetti piccoli.
Poi fateli soffriggere leggermente con l’olio e versateli, insieme ai taralli, in una ciotola.
Mescolate brevemente e poi prendete due anelli da 10 cm di diametro, rivestite il bordo interno con della pellicola o con una striscia di acetato in modo che, quando la cheesecake sarà pronta,  si stacchi senza problemi.
cheesecake salati con fondo di taralli agli sponsali, ricotta e bieta
Mettete il disco di metallo sopra un piatto coperto da un foglio di carta forno e poi versate i taralli sbriciolati sul fondo, premendo con il dorso di un cucchiaio in modo che si compatti.
Trasferite in frigo e lasciate riposare per 30 minuti.
In una ciotola lavorate la ricotta con un cucchiaio e poi aggiungete un pizzico di sale e pepe.
Versate la ricotta sopra le briciole di taralli e poi livellate con una spatola prima di rimettere tutto in frigorifero.
In una pentola versate 3 cucchiai di olio e scaldatelo con un po’ di peperoncino.
Versate l’uvetta ben strizzata, l’acciuga e i pinoli poi lasciate soffriggere qualche minuto.
Buttate dentro anche le foglie di bieta e lasciate scottare leggermente in modo che le foglie restino comunque croccanti.
cheesecake salati con fondo di taralli agli sponsali, ricotta e bieta
Disponete la bieta sopra la ricotta e condite con un cucchiaio di olio di cottura.
Sformate le vostre cheesecake salate e servite subito.
Potete decidere di servire le cheesecake anche fredde e potete conservarle in frigo per 24 ore, in un contenitore coperto da un coperchio.
cheesecake salati con fondo di taralli agli sponsali, ricotta e bieta

Print Friendly, PDF & Email
  1. Davvero invitante, sapresti darmi un alternativa alle biete dato che il mio compagno non mangia la verdura a foglie??🙏🙏🙏

    1. Ciao Francesca,
      potresti usare delle zucchine, oppure dei broccoli, ma anche pomodori confit e peperoni saltati.
      L’importante è scolare bene le verdure prima di posarle sopra la ricotta per evitare che si sfaldi.
      Fammi sapere se tra queste verdure ce ne può essere una che va bene.
      Buona giornata
      Angela

  2. L’ho provata ed è spettacolare! Bella da vedere ma soprattutto buonissima da mangiare. I miei ospiti sono stati contentissimi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *