Arrosto Di Coniglio Con Ripieno Di Gamberi E Cardi, Con Una Crema Di Patate, Timo E Melograno

CONIGLIO RIPIENO DI GAMBERI, CARDI E BOTTARGA

Allora???? Come è andato il vostro Natale?
Mi sembra di immaginare che non abbiate voglia di mangiare niente, che siete pieni e la sola idea di rimettervi a tavola di nuovo vi  mette ansia.
Ho indovinato?
Provate a bere una bella tisana con limone e zenzero, magari senza zucchero, per tutta la giornata e ai pasti principali conditevi una bella insalata, penso che domani sarete di nuovo affamati come lupi e pronti a viziarvi ancora un pò.
Prometto che subito dopo il 31 dicembre pubblicherò un post con delle ricettine detox per iniziare al meglio questo 2017 ormai alle porte.
Ma adesso concedetemi di pubblicare ancora una bella ricetta ricca, sostanziosa, farcita e succulenta.
Era tanto che volevo cimentarmi in questa nuova impresa, disossare un consiglio non è una roba che si fa tutti i giorni se non si è chef, così un pomeriggio ho preso il coltello e il coraggio in mano e ho provato a farlo, dopo aver consultato libri di cucina e guardato dei video su you tube.

arrosto di coniglio con ripieno di gamberi e cardi, con una crema di patate, timo e melograno

Sembrava facile ma non lo era, per disossare un coniglio ho impiegato 1 ora, avevo il sudore sulle tempie e non ho neppure ottenuto un risultato esaltante, anche se sono riuscita lo stesso a portare in fondo la ricetta che volevo fare.
Ma come mi è venuta in mente? Tutta colpa di Masterchef e della ricetta di Antonino Cannavacciuolo del coniglio ripieno di scampi, con carciofi e uova di lombo.
Non sono un’amante del coniglio, ad essere sincera lo detesto proprio, ma guardando quel video, orami quasi un anno fa, rimasi quasi imbambolata e giurai a me stessa che prima o poi lo avrei fatto anche io.
La ricetta dello chef sarà sicuramente ottima ed equilibrata, ma odio copiare, quindi questa è la mia versione del coniglio ripieno, con gamberi, cardi e bottarga, una ricetta che vi consiglio di provare e portare a tavola per capodanno perchè è uscita proprio bene.
Se non volete stressarvi con un coniglio intero potete chiedere al macellaio di disossarlo per voi, vi risparmierete sudore e fatica, altrimenti provate come me, procurandovi un bel coltellino da disosso.
Vi lascio alla vostra digestione e alla tisana depurativa.
Fiocco ai grembiuli

arrosto di coniglio con ripieno di gamberi e cardi, con una crema di patate, timo e melograno

Ingredienti per 6 persone:

– 1,3 kg coniglio intero
– 200 gr code di gamberi
– 3-4 gambi di cardo
– 10 gr bottarga di muggine da grattugiare
– timo fresco
– sale
– pepe
– scorza di limone
– olio evo
– 1 bicchiere di vino bianco
– 1 limone
– 3 patate gialle
– chicchi di melograno
arrosto di coniglio con ripieno di gamberi e cardi, con una crema di patate, timo e melograno
Come si prepara il coniglio ripieno:
Partiamo dai cardi, perché in realtà impiegano molto per cuocere e diventare teneri.
Tagliate la parte finale verde e poi togliete i fili e le parti spinose di ciascuna costa di cardo.
Poi fateli bollire in acqua, sale e mezzo limone strizzato per circa 45 minuti, poi lasciateli raffreddare.
Una volta che il coniglio sarà disossato dovrete mettere la carne tra due fogli di pellicola e batterla con un batticarne per uniformarne lo spessore.
arrosto di coniglio con ripieno di gamberi e cardi, con una crema di patate, timo e melograno
Togliete un foglio di pellicola e salate, pepate e ungete con olio evo la carne del coniglio.
Mettete dell’acqua a bollire in una pentola abbastanza grande perché vi servirà per effettuare la precottura del rollee di coniglio.
Disponete sulla carne, in lunghezza, le code di gambero e i cardi, poi spolverate con la scorza del limone, la bottarga e il timo.
arrosto di coniglio con ripieno di gamberi e cardi, con una crema di patate, timo e melograno
Con la pellicola rimasta arrotolate la carne del coniglio abbastanza serrata e poi, con altra pellicola chiudete eventuali parti riamaste all’aria creando una sorta di sottovuoto.
Lasciate sobbollire il rotolo di coniglio per 8 minuti nella pentola.
Intanto preparate una padella con 3 cucchiai di olio e scaldateli poi, una volta terminata la precottura in acqua, togliete la pellicola e rosolate il rotolo di coniglio su tutti i lati per pochi minuti.
arrosto di coniglio con ripieno di gamberi e cardi, con una crema di patate, timo e melograno
Se il coniglio tenderà ad aprirsi vi consiglio di legarlo con uno spago prima di proseguire la cottura in padella.
Aggiungete il bicchiere di vino e lasciate sfumare a bassa temperatura per 15 minuti circa.
Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.
Una volta freddo potrete affettarlo evitando che il coniglio ripieno si sfaldi o si apra, per servirlo vi basterà scaldarlo al microonde oppure scaldare il sughetto che si sarà formato sul fondo e distribuirlo sulla carne.
Potete conservarlo in frigo un paio di giorni, rigorosamente chiuso in un contenitore con il tappo.
Per il puree di patate all’olio dovete sbucciare le patate e ridurle in pezzettini piccoli.
Prendete una padella e fatele cuocere con dell’olio evo e sale mescolando di tanto in tanto e aggiungendo ½ bicchiere di acqua.
arrosto di coniglio con ripieno di gamberi e cardi, con una crema di patate, timo e melograno
Quando saranno diventate morbide le dovrete frullare in un mixer e montare come fareste con la maionese.
Versate 2 o 3 cucchiaiate di puree sul piatto di portata e disponete sopra le fette di coniglio con un po’ del suo sughetto.
Aggiungete dei chicchi di melograno e qualche foglia di timo fresco prima di servire.RICETTA SENZA GLUTINE E SENZA LATTOSIO
arrosto di coniglio con ripieno di gamberi e cardi, con una crema di patate, timo e melograno
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *