Tagliolini Al Nero Di Seppia Con Bottarga E Mandorle, Su Una Crema Di Arancia E Zafferano

TAGLIOLINI AL NERO DI SEPPIA, SU CREMA DI CANNELLINI AGLI AGRUMI E ZAFFERANO, CON BOTTARGA E MANDORLE

Questa volta ho battuto ogni record!
Sono molto soddisfatta perché questa ricetta è nata un pomeriggio durante il tragitto dal lavoro alla scuola dei miei bambini, minuti 10 in totale, pensando a quello che avevo a casa perché non ci sarebbe stato il tempo per fermarsi a comprare niente.
Arrivata alla maison, ore 17:00, ho fatto accomodare i bambini a tavola per giocare con l’impasto della pizza e delle formine e poi ho preparato in due balletti la pasta fresca al nero di seppia.
Mentre la sfoglia riposava, ho sistemato gli zaini della scuola e tutte le scarpe che erano in giro per la casa, nemmeno fosse esplosa una bomba, mi sono cambiata per non sporcarmi con la farina e poi ho allestito il set per le foto che avrei voluto fare al piatto finito.
Ho tirato la sfoglia e fatto i tagliolini, poi ho lottato contro il tempo impiattando per sfruttare quegli ultimi raggi di luce disponibili prima dell’imbrunire.
tagliolini al nero di seppia con bottarga e mandorle, su una crema di arancia e zafferano
Sono stata anche un po’ sfortunata perché si era ingrigito il cielo ed era iniziato a piovere, così di luce ce n’era quasi niente e per questo ho scattato le foto senza vedere se il piatto fosse a fuoco o meno.
Dura la vita di una mamma lavoratrice con la passione per il suo blog di cucina…
Ma questo succede quando il tempo è poco e si vuole partecipare al contest di alcune amiche su Instagram con un piatto che esaltasse lo zafferano.
Mea culpa che ancora non avevo pubblicato una ricetta con questa spezia meravigliosa, preziosissima
e coloratissima.
La prima volta che ho capito che lo zafferano non era la polverina gialla ma erano dei pistilli rossi per me fu veramente un sorpresa.
Buttai tutte le bustine a vantaggio dei pistilli, costosi perché da ogni fiore di zafferano se ne ricavano pochissimi ed è un’operazione che viene fatta a mano, ma dal profumo e gusto inimitabile e molto diverso da quello cui siamo abituati per colpa delle polveri gialle.
Prometto che farò altre ricette con lo zafferano presto e magari le preparerò la mattina, così non avrò più problemi con la luce e non sarò costretta a fare le corse.
Fiocco ai grembiuli
tagliolini al nero di seppia con bottarga e mandorle, su una crema di arancia e zafferano
Ingredienti per 2 persone:

– 120 gr farina 00
– 1 uovo grande
– 4 gr nero di seppia liquido
– 150 gr fagioli cannellini cotti con la loro acqua
– 10 gr lamelle di mandorle
– olio evo
– sale
– bottarga di muggine
– scorza di limone
– scorza d’arancia
– pistilli di zafferano

tagliolini al nero di seppia con bottarga e mandorle, su una crema di arancia e zafferano
Come si prepara questo primo piatto:
In una ciotola versate la farina e fate una fontana al centro.
Rompete l’uovo, versate il nero di seppia e con una forchetta sbatteteli inglobando un po’ di farina alla volta.
Se l’impasto dovesse risultare troppo secco, come è successo a me, versate un cucchiaio di acqua.
Impastate bene in modo che la pasta sia liscia e uniforme nel colore, poi copritela con la pellicola per farla riposare a temperatura ambiente per una mezz’ora.
Frullate i cannellini con un po’ dell’acqua di cottura ( ho usato quelli in vasetto già pronti) e poi passate al setaccio la purea per eliminare i residui di buccia e ottenere una crema liscia.
tagliolini al nero di seppia con bottarga e mandorle, su una crema di arancia e zafferano
Mettete la purea in un pentolino e grattugiate leggermente la scorza d’arancia e quella del limone.
Non esagerate se no gli oli essenziali degli agrumi sovrasteranno il resto, le scorze servono solo per dare profumo.
Versate l’acqua in una pentola e portatela a bollore sul fuoco, poi aggiungete del sale.
Con un mattarello stendete fine la sfoglia su un piano leggermente infarinato, oppure usate una nonna papera, poi arrotolatela su se stessa e tagliatela a listarelle fini per ottenere i tagliolini.
tagliolini al nero di seppia con bottarga e mandorle, su una crema di arancia e zafferano
Apriteli e fate dei nidi in attesa di cuocerli per circa 6-7 minuti.
In una padella calda tostate per pochi istanti le lamelle di mandorle in modo che diventino dorate.
Scaldate la purea di cannellini, trasferitela nei due piatti di portata, poi posate sul bordo esterno i pistilli di zafferano che, col calore, inizieranno a tingere leggermente di giallo la crema.
Assaggiate e verificate la cottura dei tagliolini, scolateli e disponeteli a nido sopra la purea di cannellini.
Condite con olio evo a crudo e una grattugiata generosa di bottarga di muggine.
Versate delle lamelle di mandorle tostate sopra i tagliolini e servite subito prima che il piatto si raffreddi.
tagliolini al nero di seppia con bottarga e mandorle, su una crema di arancia e zafferano
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *