Japanese Cotton Cheesecake All'arancia

JAPANESE COTTON CHEESECAKE

Finalmente mi sono potuta dedicare alla realizzazione di questo dolce, erano mesi che gli facevo la corte, che leggevo sul web, consultavo libri di pasticceria, me lo sognavo la notte….no scherzo!
Mi piaceva la consistenza che si vedeva nelle foto, quel color burro candido, e poi il nome “cotton” mi facevano pregustare una delizia e così è stato.
Confesso che l’ho provato a fare 3 volte perché c’era sempre qualcosa che non mi convinceva, la prima volta sentivo troppo il retrogusto dell’uovo, la seconda volta mancava di personalità e con il terzo tentativo ho raggiunto quello che ritengo un buon risultato e quindi posso farlo provare anche a voi e sentire cosa ne pensate.

japanese cotton cheesecake all'arancia
Forse l’ho già scritto in altri articoli ma preferisco ridirlo, mai mi sognerei di pubblicare una ricetta che non ho provato e sperimentato e di cui non sia convinta, dietro ad ogni ricetta metto tanto impegno, ricerca, passione, voglia di cambiare sempre qualcosa per dare un’impronta personale a tutto quello che preparo.
Voi potete fare lo stesso, partire da una mia ricetta e poi cambiarla, usare un ingrediente al posto di un altro e personalizzare i vostri piatti secondo i vostri gusti.
Sperimentando si sbaglia ma si impara anche più velocemente e non ci si annoia mai, anche se si prepara 3 volte lo stesso cheesecake.
japanese cotton cheesecake all'arancia
Spero che tutto questo amore e passione per il mondo della cucina, amore autentico e senza alcun tipo di lucro, si percepisca leggendo i miei post, guardando l’impiattamento, scorrendo le mie foto della ricetta passo dopo passo, le decorazioni sempre diverse che vi propongo per i dolci, la ricerca nelle foto, sento che sto crescendo soprattutto grazie a voi che mi seguite e al vostro incoraggiamento.
Giorni fa ho ricevuto un messaggio da Paola su Facebook che mi scriveva che i miei piatti hanno qualcosa di emozionante e che parlano….penso sia stato il complimento più bello che mi abbiano mai fatto.
Ok….ritorniamo alla nostra japanese cotton cheesecake, provatela, è deliziosa, assomiglia molto ad un soufflè e non somiglia per niente alla cheesecake americana cui siamo abituati, ottima per un thè raffinato, se volete stupire qualcuno senza fare 200 preparazioni difficili, per un brunch.
Andiamo, fiocco ai grembiuli.
japanese cotton cheesecake all'arancia
Ingredienti per una tortiera da 20 cm:

Per la torta:
– 5 uova grandi
– 130 gr di zucchero semolato
– 250 gr formaggio spalmabile ( va bene anche la robiola)
– 50 gr farina 00
– 20 gr amido di mais
– 100 ml latte intero
– 60 gr burro
– pizzico di sale
– 1/2 cucchiaino di lievito chimico
– succo mezza arancia
– scorza arancia grattugiata
– 1 cucchiaino raso di zenzero in polvere

Per la glassa:
– 80 gr zucchero a velo
– 20 gr succo arancia filtrato
– 1/2 cucchiaino di biossido di titanio (facoltativo)

Per decorare:
– fiori eduli
– menta

japanese cotton cheesecake all'arancia
Come si prepara la japanese cotton cheesecake:

Per prima cosa vorrei consigliarvi di preparare la torta la sera prima di servirla in modo che possa raffreddarsi con calma e stare 6 ore in frigo per migliorare la consistenza e la nota aromatica dell’arancia e dello zenzero.
Prendete una teglia con il bordo alto e versateci dell’acqua dentro, trasferitela in forno e accendetelo a 200 °C modalità statico, vi servirà per cuocere la torta a bagnomaria e non farla seccare a causa della cottura lunga.
Fate bollire dell’acqua in un pentolino abbastanza largo per poter ospitare una boule per cuocere a bagno maria.
Poi prendete una tortiera e rivestite il cerchio con carta forno, imburrate e infarinate i bordi e lasciatela da parte per dopo.
Setacciate la farina con l’amido e aggiungete 70 gr di zucchero.
Versate nella boule il formaggio spalmabile, abbassate la fiamma e attendete che si sciolga e resti cremoso.
Mettete a sciogliere il burro in un pentolino con fiamma bassa con il latte.
Aggiungete al formaggio un tuorlo alla volta, tenendo da parte gli albumi, e mescolate con una frusta.
Versate la farina e continuate a mescolare con la frusta, aggiungete il burro fuso con il latte, il succo d’arancia, lo zenzero in polvere e continuate a mescolare fino a rendere il tutto omogeneo e cremoso.
japanese cotton cheesecake all'arancia
Togliete la boule dal fuoco e lasciate raffreddare leggermente, intanto con le fruste elettriche montate gli albumi e 60 gr di zucchero quasi a neve, quasi significa ben montate e gonfie ma meno ferme e stabili come quando sono a neve, leggermente cremose, se le montate troppo la torta gonfierà troppo in cottura e tenderà a creparsi in superficie, e infine aggiungete il lievito chimico e il pizzico di sale.
Unite metà chiare montate all’impasto con movimenti dal basso verso l’alto, poi unite il resto degli albumi e con lo stesso movimento fate in modo da uniformare l’impasto.
Versate la scorza d’arancia grattugiata e mescolate un’ultima volta e poi versate l’impasto nella tortiera.
japanese cotton cheesecake all'arancia
Rivestite con carta d’alluminio il fondo della tortiera se avete quella con cerniera, poi mettetela nella teglia con l’acqua in forno.
Cuocete per 20 minuti a 200 °C, poi per altri 15 a 160°C, spegnete il forno e lasciate la torta dentro, senza aprire la porta, per ulteriori 45 minuti.
Aprite leggermente la porta del forno e lasciate raffreddare per altri 15 minuti.
Sfornate e sformate la torta dalla sua tortiera e lasciate raffreddare completamente girandola su se stessa di 180 °C in modo che la superficie dorata vada sul fondo e la bianca sul top.
Trasferitela in un piatto, copritela con pellicola e lasciatela tutta la notte in frigorifero.
japanese cotton cheesecake all'arancia
Al momento che vorrete servirla preparate la glassa mescolando semplicemente il succo d’arancia con lo zucchero a velo, ho aggiunto il biossido di titanio che altro non è che colorante bianco perché la glassa che si ottiene è giallina, della consistenza del miele, ma potete tranquillamente ometterlo se non lo avete a casa.
Con un cucchiaio versate la glassa sopra il dolce, facendo cadere qualche goccia sul bordo laterale.
Decorate poi con qualche petalo di fiore e fogliolina di menta, oppure se preferite vanno benissimo anche i frutti di bosco.
japanese cotton cheesecake all'arancia
Se non volete glassare potete spolverare la torta con zucchero a velo ma poco prima di servirla, la torta è molto umida e tende a bagnare lo zucchero e a farlo sparire.
E’ ottima con una salsina di frutta acidula come fragole o frutti di bosco o agrumi.
japanese cotton cheesecake all'arancia

 

Print Friendly, PDF & Email
  1. Ciao Angela, volevo chiederti un consiglio molto molto pratico.
    é la seconda volta che provo a fare questa torta: la prima l’ho annacquata, la seconda ho rischiato di ustionarmi. Per questo volevo chiederti due cose: nella pratica come fai a inserire la tortiera dentro la pentola piena d’acqua senza farti rimbalzare tutto? e serve per forza una pentola o andrebbe bene anche la teglia da forno classica? inoltre, come fai a capire quando la torta è cotta? ossia, che consistenza deve avere? perchè il mio forno mi ha scurito quasi subito la calotta, rassodandola, però il sotto è restato abbastanza liquido.

    1. Ciao Anna,

      mi dispiace tanto che tu ti sia bruciata.
      Allora io uso una tortiera dai bordi alti dove metto l’acqua che lascio in forno e poi inserisco all’interno un’altra tortiera con l’impasto.
      Quando termino la cottura la tiro via con due guanti o presine prendendo i bordi alti della tortiera al centro.
      Se il tuo forno scurisce la calotta e sotto è cruda credo che dovresti cucinarla abbastanza bassa, livello 2 di altezza della griglia, magari abbassare la temperatura di 10°C e allungarla di 15 minuti.
      Devi fare comunque la prova stecchino per capire se è pronta.
      Spero sia tutto chiaro, diversamente riscrivimi quando vuoi.
      Buona serata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *