Challah Con Caprino, Pomodorini Secchi E Origano

CHALLAH CON POMODORINI CAPRINO E ORIGANO

Ci risiamo, è tempo di giocare con re-cake 2.0 per la ricetta del mese di gennaio, lo challah, un pane tipico dello shabbat, la festa del riposo ebraica che inizia ogni venerdì al tramonto con la preghiera kiddush.
Lo challah comunemente si presenta a forma di treccia e serve per accompagnare la cena del venerdì e il pranzo del sabato.
La ricetta di re-cake 2.0 prevedeva una spennellata di miele a fine cottura e quindi il risultato finale era un pane dolce dalla formatura molto creativa, niente treccia ma tante roselline a formare una corona, magari da usare come centro tavola per una cena al posto del cestino del pane.
challah con caprino, pomodorini secchi e origano
Ma lo sapete come sono fatta, devo sempre stravolgere e cambiare, e appena ho visto questa deliziosa coroncina me la sono immaginata salata, e puntellata di colore, quindi nei miei pensieri era già molto diversa dalla versione proposta.
C’ho dormito una notte su ed ecco che cosa è venuto fuori.
Uno challah con pomodorini secchi sott’olio, caprino e origano.
Prima di mettermi a lavoro ho consultato la mia amica newyorkese Gabriella, ci conosciamo dai tempi delle superiori e siamo amiche nonostante gli anni e la distanza, ogni volta che ci incontriamo sembra che non ci vediamo da poche ore.
Dicevo che ho consultato Gabriella perché non ero sicura si potesse usare nella stessa ricetta, per motivi religiosi, latte e uova, insomma non volevo fare uno challah da peccatori….
Gabry mi ha dato l’ok ma mi ha anche scritto che presto me la darà lei la ricetta originale dello challah, quello che prepara con la sua bambina tutti i venerdì mattina, uno dei momenti più preziosi che condividono ogni settimana
Fiocco ai grembiuli
challah con caprino, pomodorini secchi e origano
Ingredienti per una corona di rose di 25 cm di diametro:

– 400 gr farina di farro e grano saraceno
– 100 gr farina 00
– 6 gr lievito di birra secco
– 15 gr di zucchero semolato
– 90 gr acqua tiepida
– 25 gr sciroppo di malto ( oppure miele ma meglio il malto sarebbe meglio)
– 1 uovo grande
– 30 gr olio d’oliva
– 10 gr olio di riso ( oppure olio di semi)
– 10 gr sale fino
– 100 gr pomodorini secchi sott’olio
– 80 gr formaggio caprino
– origano in foglie secco
– 1 albume
– 1 cucchiaio di latte

challah con caprino, pomodorini secchi e origano
Come si prepara lo challah salato:

In una bella ciotola capiente versare le farine setacciate, il lievito e lo zucchero, mescolate tutto.
Sciogliete nell’acqua tiepida lo sciroppo di malto e poi cominciate ad aggiungerlo agli ingredienti secchi.
Con una spatola fate assorbire l’acqua dalla farina facendo pressione e poi aggiungete l’uovo, gli oli a filo e infine il sale.
Fate una pallina e mettetela a raddoppiare in una ciotola unta e coperta da pellicola per circa 3h a 24°C.
challah con caprino, pomodorini secchi e origano
Se in casa avete 20°C nessun problema però dovrete considerare un tempo più lungo per il raddoppio dell’impasto.
Se volete potete mettere l’impasto in frigo non appena fatto per una notte, al mattino lo tirate fuori e attendete 2 ore prima di procedere con la formatura delle roselline, a patto che però dimezziate la quantità di lievito di birra.
Scolate i pomodorini secchi sott’olio e tagliateli a pezzetti piccoli.
Prendete metà dell’impasto lievitato e stendetelo con un matterello sulla spianatoia leggermente infarinata, spessore 4 mm.
challah con caprino, pomodorini secchi e origano
Non esagerate con la farina, giusto un velo per non far attaccare l’impasto, perché se no il risultato finale sarà secco e avrete difficoltà a formare le roselline perché tenderanno a staccarsi i petali.
Ricavate dei cerchi di pasta con un coppapasta di 10 – 12 cm di diametro e prendete i primi 4.
Fate una striscia di 4 dischi, sovrapponendo 1-2 cm di impasto all’intersezione tra due cerchi.
challah con caprino, pomodorini secchi e origano
Spalmate un velo di formaggio caprino, disponete dei pezzetti di pomodorini e spolverate di origano.
Partendo dal cerchio, coperto dal penultimo disco, cominciate da arrotolare e serrare un po’ l’impasto ed il ripieno fino a che avrete ottenuto un cilindro.
challah con caprino, pomodorini secchi e origano
Con un coltello affilato tagliate a metà il cilindro e ricavate due “rose” di impasto.
Pizzicate il fondo leggermente con le mani e ponete la rosellina in uno stampo da ciambella unto di olio di oliva, e procedete a posizionare la seconda rosellina ottenuta distanziandola circa 1 cm dall’altra.
Ripetete l’operazione altre 4 volte in modo da ottenere 10 roselline.
Coprite lo stampo con una canovaccio e attendete che la lievitazione faccia toccare le roselline tra loro ( ci vorrà circa 1 h e 30 minuti sempre a 24°C, altrimenti di più se avete temperature più basse).
challah con caprino, pomodorini secchi e origano
Accendete il forno in modalità statico a 180°C, spennellate la superficie delle roselline con un albume e un goccio di latte e infornate per 30-35 minuti, dovrà risultare bello dorato.
Sfornate e lasciate raffreddare prima di togliere lo stampo da ciambella, magari aiutandovi con un piatto, come fareste per girare una frittata insomma.
Potete eventualmente spennellare con olio evo prima di servire.

Ottimo tiepido ma anche freddo, è fatto con lievito di birra quindi tenderà ad indurire velocemente.
Potete prepararlo la mattina e consumarlo a cena oppure cucinarlo la sera e servirlo a pranzo, per 24-36 ore si manterrà morbido.
Se invece volete congelarlo, potete farlo una volta cotto, coperto da pellicola.
Per servirlo vi basterà accendere il forno alla massima temperatura, infornarlo da congelato per circa 5 minuti e il gioco è fatto.
challah con caprino, pomodorini secchi e origano

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *