IMG 7293

ARISTA DI MAIALE CON FRUTTA SECCA

Ecco il piatto forte di mia sorella Michela!
Oggi lo spazio di una ricetta per amica è tutto suo.
Si perché in casa ci contendiamo la cucina tra mia sorella, mio cognato, mio zio, mia zia….
Le lotte ai fornelli per cucinare, ma alla fine io la spunto poche volte perché con i bambini ho sempre poco tempo.
Questo arrosto mia sorella lo fa da anni e da anni gli avevo chiesto la ricetta, ma niente….. lei dice che fa ad occhio e non aveva voglia di mettersi li carta e penna a scrivere.

Ma adesso con il blog non era più possibile non rendere nota al mondo un secondo così buono e succulento, così lo scorso weekend le sono piombata a casa con tutti gli ingredienti, anche qualcuno in più perché avevo preso anche i fichi secchi e orrore….non andavano proprio inseriti.

 

Non poteva dirmi di no, così l’abbiamo preparata insieme, senza pesare niente, tutto ad occhio perché lei cucina così, senza regole, senza limiti, così come le viene. Mia sorella è proprio così, libera, un po’ matta ma alla fine la spunta sempre.
Questo arrosto ve lo consiglio, specialmente adesso nel periodo delle feste per smaltire un po’ di frutta secca, e poi perché è veramente buono, è gustoso, raffinato nella sua semplicità, equilibrato perché coniuga salato e dolce, e poi è semplice, una volta nel forno il gioco è fatto.
Fiocco ai grembiuli e grazie My Sister!

Ingredienti per 6 persone:

– 1 kg di arista disossata di maiale
– 12 albicocche disidratate
– 2 manciate di anacardi
– 3 manciate di castagne cotte
– 12 prugne secche senza nocciolo
– un po’ sale grosso
– pepe quanto basta
– 100 ml vino bianco
– 6 cucchiai di olio evo
Come si prepara l’arrosto:
Prima di tutto occorre legarlo e a tal proposito metto un piccolo tutorial di foto.
Non lo sapevo fare neppure io fino allo scorso weekend, spero che le foto passo a passo vi aiutino.
Accendiamo il forno a 200 °C modalità statico.
Poi versiamo l’olio sul fondo di una teglia con bordi alti e mettiamo l’arrosto legato al centro.

Cospargiamo di sale grosso la carne, aggiungiamo un po’ di pepe e poi disponiamo tutta la frutta secca.

Se non avete trovato le castagne cotte dovrete prima farle bollire in acqua fino a che risulteranno morbide.
Inforniamo l’arrosto e abbassiamo la temperatura a 180 °C.
Lasciamo cuocere per 45 minuti, capovolgendo talvolta l’arrosto in modo che cuocia in modo uniforme, e mescolando la frutta secca perché non si bruci.
Sfornate e fate raffreddare prima di tagliare a fette.
Per servire vi basterà scaldare l’olio con la frutta secca e versarlo sulle fette a temperatura ambiente.
RICETTA SENZA GLUTINE E SENZA LATTOSIO.
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *