Pasta

COME SI COLORA LA PASTA DI ZUCCHERO

Continuiamo a parlare della pasta di zucchero, in questo articolo vi ho insegnato a prepararla da soli in casa senza troppa fatica. Ora però passiamo alla fase successiva, ovvero la colorazione.
Questo procedimento è il medesimo sia con la pasta di zucchero pronta e comprata che con quella fatta dalle vostre manine d’oro.
Cominciamo col dire che se vogliamo una bella torta colorata dovremo usare dei coloranti alimentari.
All’inizio la cosa non mi piaceva molto, se ne sentono dire di tutti i “colori”, per l’appunto, sui coloranti alimentari, ma alla fine ho dovuto cedere e scegliere di usarli.
Ho anche pensato che questi dolci non si mangiano proprio tutti i giorni e quindi, se c’è un po’ di colore pazienza, ma scegliamone uno di qualità.
Quando devo colorare la pasta di zucchero non ho dubbi, uso i colori in gel Wilton. Li trovate nei negozi specializzati per il cake design o anche comodamente su internet.
Questo colore in gel è fatto di zucchero, sciroppo di mais, glicerina, acqua, agar agar, potassio, sodio, acido citrico e coloranti. I coloranti che usa questa azienda inglese sono tutti autorizzati dalla UE, questo non significa che facciano bene per forza, ma di sicuro non contengono cineserie varie.
Fatta questa lunga premessa finisco col dire che ho provato vari colori, di varie marche e consistenze, ma non ho mai trovato un prodotto che mi soddisfacesse come questo.
Ogni barattolino costa intorno ai 4-5 euro e, se non dovete fare colori intensi, come il nero, il rosso natale, o il verde bosco, ma colori pastello ad esempio, vi dureranno moltissimo.
Mi raccomando teneteli in una dispensa lontano dalle fonti di calore o umidità, non nel frigo.
Si inizia allargando leggermente la pasta di zucchero, si apre il vasetto di colore e vi si immerge dentro uno stecchino da denti. Strusciate il colore sulla pasta fino a che lo stecchino sarà quasi pulito e non lascerà tracce. Richiedete la pasta per lasciare il colore all’interno e poi cominciate a impastare.
Inizialmente vedrete il colore venare sulla pasta e poi pian piano assumere un colore uniforme.
Se il colore non vi soddisfa perché lo volete più intenso potrete ripetere la stessa operazione più e più volte fino a quando il colore sarà come lo volevate.
Ci sono colori, come dicevo prima, che richiedono una quantità maggiore di colorante. Ad esempio fare il nero non è per niente semplice e poi serve molto gel nero perché il bianco della pasta lo renderà sempre un po’ grigio. Ad ogni modo, se vi avvicinate al nero, potete lasciare riposare la pasta per qualche ora, col tempo la colorazione si farà più scura da sola. Anche per il nero si procede nello stesso modo, con lo stecchino.
Quando colorate la pasta di zucchero vi conviene sempre utilizzare dei guantini usa e getta di lattice per evitare di sporcarvi le mani e avere per due giorni le unghie verdi come Fiona di Shrek. Mi raccomando, se fate una colorazione rossa e poi volete farne una gialla ricordatevi di lavare i guanti oppure sostituirli se no il rosso andrà nel giallo regalandovi un bell’arancio.
Se volete provare vi consiglio di acquistare i colori primari, rosso natale, giallo oro e azzurro, e poi mischiarli tra loro sulla pasta di zucchero con due stecchini da denti diversi. Ad esempio se vorrete ottenere un viola vi basterà unire il rosso e il blu.
Non vi resta che sperimentare e provare.
Quando devo fare una torta decorata con pasta di zucchero parto sempre nel creare le varie nuance che mi serviranno, faccio tante palline di colore diverse e poi le chiudo con la pellicola. Così quando farò la torta dovrò solo scegliere il colore che mi serve, come avere una tavolozza a disposizione così mi posso concentrare solo sulla modellazione.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *