IMG 4400

COBBLER DI PESCHE, FRAGOLE E PISTACCHI

Oh mamma che ansia iniziare!
E’ difficile cominciare, come quando davanti a me ho un foglio bianco e devo cominciare un progetto. Il bianco è un colore elegante ma anche molto inquietante!
Che fare? parto con una ricetta complicata o una facile facile?
Una ricetta col cioccolato, che piace quasi a tutti, o utilizzo un ingrediente così particolare che non si trova neppure al super?
Dolce o salato? light o super calorico? per le intolleranze, vegetariano, vegano….?????
Ok, ho deciso!
Parto con una ricetta che dal titolo non si capisce quasi niente, ma che sarà facilissimo da fare e servito farà un figurone, e poi questo weekend sarà brutto tempo e quindi via col forno, ma per poco tempo.

Questo dolce si prepara in un bicchiere e può essere preparato anche molto prima di essere servito, quindi se lo volete prepararlo la mattina per una cena la sera basterà cuocerlo e una volta freddo messo in frigo coperto da pellicola per poi riscaldarlo prima di portarlo in tavola, anche al microonde, perché il cobbler va servito tiepido.
Il cobbler è un dolce di origine americana molto simile al crumble, che tutti conoscete, che di solito viene farcito con frutti rossi, ma voi potete usare la fantasia e personalizzarlo come meglio vi piace o in base alla stagionalità della frutta, i colori. Meglio abbinare un frutto dolce e succoso con uno acidulo per creare un contrasto anche col il biscotto croccante dolce e secco. Anche i pistacchi possono essere sostituiti con altra frutta secca, io gli ho scelti per dare una nota cromatica oltre che di gusto.
E allora via, che stiamo aspettando…… si parte!
Fiocco ai grembiuli!

Ingredienti per preparare 4 bicchieri da 200 ml:

– 150 gr farina 00
– 50 gr amido di mais
– 40 gr zucchero semolato
– 5 gr di lievito per dolci
– 30 gr burro
– 125 gr panna fresca
– 80 gr di pistacchi sgusciati
– 2 gr di sale
– 400 gr pesche
– 50 gr zucchero
– 20 gr succo di limone
– 12 fragole

Come si prepara:

Sbucciate le pesche ed eliminate il nocciolo per poi fare degli spicchi. Mettete sul fuoco una padella per far sciogliere lo zucchero con il succo di limone e infine versate le pesche. Fate cuocere per circa 4 minuti non appena inizierà a formarsi uno sciroppo, poi togliere dal fuoco e lasciare raffreddare.
Tagliate ciascuna fragola a metà e ridurre in granella fine i pistacchi con un mixer, facendo pause per non scaldare troppo il pistacchio ed esca l’olio. Setacciate la farina e l’amido e, in una ciotola capiente, aggiungete lo zucchero, il lievito, 40 gr di granella di pistacchio e il sale, mescolate e aggiungete il burro a piccoli fiocchetti. Con una forchetta mescolate tutto per far assorbire alle farine il burro e ottenere un composto simile al pangrattato come consistenza. Allargate a fontana la polvere e versare al centro la panna fresca, mescolare fino ad ottenere una pasta umida, soffice e leggermente granulosa.

Composizione dei bicchieri:

Accendete il forno statico a 180 °C. Prendete i bicchieri e versate in ciascuno un po’ di sciroppo ottenuto dalla cottura delle pesche e la restante granella di pistacchio. Disponete poi le fragole all’interno del bicchiere in modo che il lato tagliato aderisca al vetro e che visivamente si crei un disegno, una sorta di cornicetta. Poi aggiungi al centro del bicchiere le pesche cotte e poi, con un cucchiaio, copri con la pasta, che abbiamo preparato, fino al bordo del bicchiere ma senza essere troppo precisi, non occorrerà livellare. Infine infornate i bicchieri, disposti su di una teglia, per circa 15 minuti o comunque fin quando la pasta in superficie comincerà a dorarsi.
Con questa ricetta ho partecipato al contest di Ventura, ” Ti senti cuoco o pasticcere?”
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *